EasyItalianNews.com 06 novembre 2018

ITALIA

Roma: scoppia incendio in ospedale

Un incendio scoppiato
nel cuore della notte
ha svegliato i pazienti
e seminato il panico
all’ospedale San Pietro
di Roma.

L’allarme è scattato
intorno alle 4 del mattino
quando il fumo ha cominciato
a diffondersi per le scale
e nei corridoi dell’edificio
arrivando fino al
reparto di rianimazione.

Alla base dell’incendio
un cortocircuito.

Fortunatamente
non sono stati
riportati feriti o intossicati,
ma i 400 pazienti ricoverati
sono stati trasferiti
in altri ospedali,
dando priorità
ai casi più gravi.

Altri, invece,
sono stati dimessi.

Subito dopo l’evacuazione
l’ospedale è stato chiuso
e dichiarato non agibile
per l’utenza,
anche per via della
mancanza di corrente elettrica.

Il direttore degli
Affari Generali dell’ospedale
ha dichiarato che
i tempi di ripresa
non saranno brevi.

Nel frattempo
la Procura di Roma
ha aperto un’indagine
per reato di incendio,
contro ignoti.

roma.repubblica.it
www.ilmessaggero.it

ESTERI

Iran: al via le sanzioni USA

Il presidente Trump
ha ripristinato
le sanzioni
contro l’Iran,
che erano state annullate
a seguito dell’accordo
sul nucleare del 2015.

Le sanzioni colpiscono
sia l’Iran che i paesi
che hanno rapporti commerciali con esso,
anche se otto paesi
potranno ancora continuare
a importare petrolio
senza conseguenze.

L’obiettivo di Trump
è colpire il mercato
del greggio
e delle banche,
elementi centrali
nell’economia dell’Iran.

In risposta,
domenica scorsa,
Teheran è scesa in piazza
e la celebrazione
dell’attacco del 1979
all’ambasciata americana,
è diventata
una manifestazione anti-Trump.

Le sanzioni
puntano a ridurre
l’importazione di petrolio,
ma sarà difficile
dato che l’Iran
è il quarto esportatore al mondo.

Il presidente iraniano
Rohani,
ha detto che
le sanzioni
saranno aggirate,
perché ingiuste
e contrarie
agli accordi internazionali.

it.euronews.com
www.rainews.it

ITALIA

Turista uccisa da un fulmine in Sardegna

Venerdì 2 novembre
una donna
è stata colpita
e uccisa
da un fulmine.

È successo a San Pietro,
una piccola isola
nel sud
della Sardegna.

La vittima
è una turista tedesca
di 61 anni.

La donna
stava facendo
una passeggiata
con la famiglia
e alcuni amici
quando sono stati sorpresi
da un temporale
e hanno deciso
di tornare alla loro auto.

Poco prima di salire
sulla loro vettura,
la donna
è stata colpita
da un fulmine.

I familiari
hanno subito chiamato
i soccorsi,
ma per la donna
non c’è stato
nulla da fare.

www.ansa.it
www.sardegnalive.net

ESTERI

Risultati referendum: la Nuova Caledonia rimane francese

L’arcipelago
della Nuova Caledonia
resterà parte
della Francia:

lo ha annunciato
domenica 4 novembre
il presidente francese
Emmanuel Macron.

Il referendum sull’indipendenza
tenuto nella notte
fra sabato e domenica italiane,
ha infatti confermato
la maggioranza dei “No”
all’indipendenza (56,4%),
contro i “Sì”(43,6%).

L’affluenza è stata
molto alta:
l’81% della popolazione
è andata a votare.

Ma la scelta
ha seguito soprattutto
divisioni etniche:
la maggior parte dei “No”
è arrivata
dagli abitanti
di origine europea.

I kanaki, invece,
gli indigeni
dell’arcipelago,
hanno votato prevalentemente
“Sì”.

www.ilpost.it
www.rainews.it

ITALIA

Le donne italiane: ancora poco occupate

Le donne italiane
sono tra le più istruite,
ma ancora
il mercato del lavoro
non le premia.

Il tasso di
occupazione femminile italiano (48,1%)
è infatti lontano
dall’obiettivo del 60%
indicato a Lisbona
per il 2010.

Siamo al penultimo posto
tra i paesi europei
per occupazione
delle donne
dai 15 ai 64 anni.
La media europea
è del 61,3%,
peggio solo la Grecia (43,3%);
mentre in Francia,
Germania e Regno Unito,
oltre il 60%
delle donne lavora.

Una delle ragioni
è la mancanza
di servizi di assistenza all’infanzia.
Solo un bambino su quattro
tra zero e due anni
in Italia è affidato
agli asili-nido,
mentre in paesi come la Francia
si arriva al 51%
e nei paesi nordici al 65%.

Rilevante è anche
l’istruzione:
solo per le donne laureate
la maternità
non incide significativamente
sulla partecipazione
al mercato del lavoro.

www.askanews.it
www.affaritaliani.it
www.ilsole24ore.com

CULTURA

Andrea Bocelli primo nella classifica degli album più venduti in UK

Andrea Bocelli
ha raggiunto
il primo posto
nella classifica
degli album
più venduti
in UK
con il suo ultimo disco,
“Sì”.

È il primo italiano
a riuscirci
con un disco
di inediti.

Bocelli ha dichiarato di
“essere felicissimo
di aver ottenuto
il mio primo n.1
nel Regno Unito.”

Soddisfazione espressa
anche dalla sua
casa discografica.

www.ilsole24ore.com
www.rockol.it

SPORT

Maratona di New York: quarta vittoria per Keitany

La keniota
Mary Keitany
vince per la quarta volta
la maratona
di New York.

Aveva già vinto
tutte le edizioni
dal 2014 al 2016.

Si prende
la rivincita
dopo che l’anno scorso
era arrivata
al secondo posto
dietro l’americana
Shalane Flanagan.

Ha concluso
la gara
in 2 ore 22 minuti e 48 secondi.

Per gli uomini
vince l’etiope
Lelisa Desisa
in un finale combattuto
con il connazionale
Shura Kitata.

Desisa ha concluso
la gara
in 2 ore 6 minuti e 26 secondi.

www.rainews.it
www.ansa.it

CULTURA

Mtv Ema 2018: trionfano le donne

Sono state
le donne
le grandi protagoniste
dell’edizione 2018 degli
Mtv European Music Awards,
che si sono svolti
quest’anno
a Bilbao,
in Spagna.

L’artista più premiata
è stata la cantautrice
Camila Cabello,
che si è aggiudicata
4 premi su 6 nomination,
tra cui miglior canzone,
miglior artista
e miglior video.

Altra grande protagonista
della serata
è stata Janet Jackson,
vincitrice del premio
Global Icon Award,
che celebra
la sua carriera
di più di 40 anni.

La sorella di Michael,
dopo essersi esibita
in un medley
di alcune delle sue canzoni
più famose,
si è fatta portavoce
dei diritti delle donne,
contro ogni discriminazione
e abuso.

In perfetto stile Mtv
lo show è stato spettacolare
e colorato,
grazie anche
alla presenza sul palco circolare
di fiamme, fuochi d’artificio,
giochi di luci, coriandoli,
marshmallow gonfiabili
e numerosi palloncini
per il gran finale.

www.ansa.it
music.fanpage.it

SPORT

Parigi, Kachanov batte Djokovic in finale

Karen Kachanov,
22enne russo,
ha battuto Novak Djokovic
nella finale del torneo
Masters 1000
di Parigi Bercy
per due set a zero
col punteggio di 7-5, 6-4.

Per Kachanov
si tratta
della prima vittoria
in carriera
in un Master 1000.

Djokovic
da lunedì
sarà comunque di nuovo
numero 1 in classifica.
Kachanov salirà
al n.11.

www.oasport.it
www.gazzetta.it

7 thoughts on “EasyItalianNews.com 06 novembre 2018”

  1. Just loving these news bulletins and sharing them with Italian speaking friends here in Australia who, I hope, are doing the right thing and subscribing.
    I love the diversity of subjects and usually I manage to learn something new – besides improving my listening skills.
    Thanks again Daniel – excellent service!

  2. Sono molto contento della novità easyitaliannews che ho presentato ai miei studenti. Uno mio studente mi ha fatto una domanda sulla notizia dell’incendio all’ospedale a Roma. Perché si dice: L’allarme è scattato intorno alle 4 del mattino. Non so bene come distinguere fra la mattina e il mattino ma ambedue parole indicano il tempo tra il sorge del sole/ l’alba e mezzogiorno. A Roma in Novembre il sole non sorge prima delle 06.30. Perché il mattino invece di notte?
    Tanti saluti
    Gert

    1. No idea, Gert. I asked my resident native-speaker but only succeeded in irritating her and getting frustrated myself… Sorry!

  3. Always something new! This is not my demographic, so I googled Marshmelloheads and marshmallo balls…now i know! (MtvEma 2018).

  4. Great service again. I’d happily do some kind of standing subscription if there would be the possibility of getting the text file in a format thats concise to print, ie formatted such that I can print it out on 2 pages instead of the huge number it stretches out because of the line breaks. Maybe you could email such a format as a premium, paid service? I know the idea is to listen and not to read, but for a beginner like me, I eventually need to look up the words, I can only get so far with the audio. Thanks anyhow.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *