EasyItalianNews.com 29 novembre 2018

ESTERI

Scontro in mare tra Russia e Ucraina

Grave incidente
tra la marina russa
e quella Ucraina.

Domenica 25 Novembre
ha avuto luogo
un vero e proprio
scontro navale
nello stretto di Kerch,
tra il Mar d’Azov
e il Mar Nero.

2 navi e un rimorchiatore ucraino
sono stati sequestrati
dalla marina russa.

Nello scontro sembra che
alcuni marinai ucraini
siano rimasti feriti.

I russi sostengono
che le manovre
delle navi ucraine
non siano state comunicate
alla loro marina.

L’equipaggio ucraino, invece,
accusa i russi
di aver sbarrato lo stretto
e di aver dato inizio
alle manovre ostili.

Uno dei rimorchiatori ucraini
è stato speronato
e, in seguito,
i russi avrebbero
aperto il fuoco su di esso.

In seguito allo scontro
le imbarcazioni ucraine
sono state sequestrate.

Il governo russo
accusa l’Ucraina
di sconfinamento,
mentre il presidente ucraino,
Petro Poroshenko,
parla di un abuso
da parte di Mosca.

Il presidente ha
riunito d’urgenza
il governo
e chiesto la proclamazione
dello stato di guerra.

L’accaduto ha generato
proteste e scontri a Kiev,
dove centinaia di manifestanti
si sono radunati
presso l’ambasciata russa.
Un’auto diplomatica
sarebbe stata data
alle fiamme.

Nella notte
sembra che
ci siano stati scontri
lungo la linea del confine
tra l’esercito ucraino
e le forze di Mosca.

L’Alta rappresentante
della politica estera Ue,
Federica Mogherini,
è intervenuta
chiedendo moderazione
a entrambe le parti.

Inoltre, ha invitato la Russia
a ripristinare
la libertà di circolazione.

www.repubblica.it
www.ilpost.it

ITALIA

Bimbo rapito da mamma tossicodipendente

Una donna di 40 anni,
con problemi di droga,
ha portato via
il figlio di due anni
dal reparto di pediatria.

È successo
all’ospedale
di Padova.

Secondo alcune fonti
la donna temeva
che i servizi sociali
le portassero via
il figlio.

Il bimbo era in attesa
di alcuni esami
perché positivo
alla cocaina.

Quando i medici
si sono resi conto
che il bambino
non c’era più,
hanno prontamente avvisato
la polizia.

Avviate subito
le ricerche,
si pensa che
la donna
si possa essere rifugiata
da qualche parente.

www.ansa.it
www.lasicilia.it

ESTERI

Islamabad: prima patente a transgender

Per la prima volta
a Islamabad
una persona
ha ottenuto la patente
registrando sul documento
la propria identità
di transgender.

A ottenerla
è stata
Ali Layla,
leader della comunità transgender
nella capitale del Pakistan.

“È motivo di orgoglio
per me
e per tutta la comunità transgender
avere conquistato
questo documento”,
ha riferito
alla stampa.

Nel maggio scorso
il parlamento pakistano
aveva votato
a favore
di una legge
che riconosce
ai cittadini
il diritto di
auto-identificarsi come maschio,
femmina
o una miscela
di entrambi i sessi.

www.ansa.it
www.rainews.it

ITALIA

Coppia sposata da 62 anni muore lo stesso giorno

Rita e Benito,
sposati da 62 anni,
sono morti
lo stesso giorno
a poche ore
di distanza.

La prima
ad andarsene
è stata lei
e il marito,
ricoverato in ospedale,
l’ha seguita
dopo poche ore.

Benito aveva confessato
al figlio che
se la moglie,
che si era rotta
il femore,
fosse morta,
lui l’avrebbe seguita immediatamente.

Ed è andata
proprio così.

Il figlio ha dichiarato:
“il pensiero che
così doveva essere
dopo una lunga vita
uno a fianco dell’altra,
entrambi innamorati
come il primo giorno,
ci consola non poco”.

torino.repubblica.it
www.vanityfair.it

AFFARI

Sempre meno i pub in Gran Bretagna

I pub in Gran Bretagna
stanno scomparendo,
secondo i dati forniti
dall’Ufficio Nazionale di Statistica
(Ons)
del Regno Unito.

Il numero
dei tipici locali britannici
è diminuito
in maniera impressionante
nell’ultimo ventennio.

Dalle 52.500
attività registrate nel 2001
si è passati infatti
alle appena 38.815
di oggi.

Questo significa
che dal 2001
un pub su quattro
ha chiuso.

Tra le principali cause
di questa crisi
ci sono
le tasse sempre più alte sulla birra
e i costi di gestione,
e a farne
le spese
sono stati soprattutto
i piccoli locali suburbani.

Il portavoce del gruppo
Camra (Campaign for real ale),
Tom Stainer,
ha lanciato
un appello
al governo britannico
per poter salvare
dall’estinzione
i pub,
vero e proprio simbolo
della tradizione britannica.

tg24.sky.it
www.ansa.it

SCIENZA

La sonda Insight è atterrata su Marte

Dopo sette lunghissimi minuti
col fiato sospeso
da parte di tutto lo staff
del NASA Jet Propulsion Laboratory,
la sonda Insight
è finalmente atterrata
su Marte.

Sana e salva,
lo ha annunciato
con un beep,
un segnale che significa
“sto bene”.

Un selfie è arrivato
subito dopo,
ed è finito
inevitabilmente
su Twitter.

Il gruppo di ricerca,
situato a Pasadena,
ha seguito da vicino
la delicatissima operazione
di atterraggio,
durata appunto sette minuti.

La sonda
ha immediatamente aperto
i pannelli solari
per immagazzinare
l’energia di cui avrà bisogno
per le sue operazioni
di ricerca.

Tra le più importanti,
quella di esplorare
il sottosuolo del Pianeta Rosso
per rivelarne
la temperatura interna.

La sonda servirà
anche a ispezionare
le formazioni rocciose,
per avere possibili informazioni
sulla formazione
del nostro Sistema Solare.

www.repubblica.it
www.corriere.it

CULTURA

Morto il regista Bernardo Bertolucci

Si è spento
all’età di 77 anni,
dopo una lunga malattia,
il regista Bernardo Bertolucci.

Considerato uno degli ultimi grandi
del cinema italiano,
esordì alla regia
con il film
“La commare secca”.

È del 1972
uno dei suoi film più conosciuti
e controversi:
“Ultimo tango a Parigi”,
con Marlon Brando
e Maria Schneider,
opera che
lo rende famoso.

Il film
è solo il primo
di una serie
di successi:
nel 1976 arriva “Novecento”,
diviso in 2 atti.

È del 1987
“L’ultimo Imperatore”
per il quale
vinse ben 9 premi Oscar,
tra cui miglior regia.

Seguono altri film
come “Il tè nel deserto”
e “Piccolo Buddha”.

Il suo ultimo film
“Io e te” è stato girato
nel 2012.

www.repubblica.it
www.ansa.it
www.lastampa.it

SCIENZA

Nuova Zelanda: trovate 140 balene spiaggiate

Più di 140 balene
sono state ritrovate
dopo essersi arenate
sulla spiaggia
di Mason Bay,
in Nuova Zelanda.

Al momento del ritrovamento,
metà erano già morte,
e la possibilità
di riportare in mare
i restanti cetacei
erano basse,
quindi il direttore
del Dipartimento della Conservazione neozelandese
ha spiegato di avere optato
per l’eutanasia.

Dietro lo spiaggiamento
dei globicefali,
questo tipo di cetacei arenati,
c’è un grande senso
del branco:
quando il capo
perde l’orientamento
e si spiaggia,
gli altri membri
lo seguono.

Ecco perché
i globicefali
sono cetacei che
frequentemente
si spiaggiano
in massa.

Anche l’uomo
può contribuire
allo spiaggiamento
dei cetacei,
con i forti rumori
dei sonar militari
e delle esplosioni
delle ricerche petrolifere,
che stordiscono gli animali
e li portano
a perdere
il senso dell’orientamento.

www.repubblica.it
www.ansa.it

2 thoughts on “EasyItalianNews.com 29 novembre 2018”

Comments are closed.